essay writer

Special Issue Dedicated to the Memory of Sarah Jordan Lippert (1975–2019)

di: Liana De Girolami Cheney

Sara Jordan Lippert, PhD (1975–2019), was an Associate Professor of Art History at the University of Michigan-Flint. A specialist in British and European Late Eighteenth- to Late Nineteenth-Century Art, her research also extended into French and Italian Renaissance and Baroque Art and Paragone (Inter-Arts Rivalry) Studies. Dr. Lippert was Director of the Society for Paragone Studies, affiliated with the Flint Institute of Arts, and was Editor-in-chief for the academic journal Paragone: Past and Present, a publication of the Society for Paragone Studies, in collaboration with the Flint Institute of Arts (published by Brill in 2018). She was a gifted and ...

Per una teoria dell’educazione in Gramsci

di: Giuseppe Cascione

Esiste una teoria dell’educazione in Gramsci? Certamente, sebbene emergano chiaramente alcune linee generali da alcuni luoghi dei Quaderni del Carcere non possiamo parlare di una teoria pedagogica compiuta in Gramsci In effetti, soprattutto nel Quaderno XII troviamo alcune idee ‘in positivo’, costituite dall’idea educativa del rapporto tra intellettuali e gruppo sociale (classe) di riferimento ed altre ‘in negativo’, costruite cioè nella contrapposizione soprattutto alla riforma Gentile. Possiamo tuttavia dire che attraverso la rivalutazione della cultura popolare da una parte e l’affidamento della missione di disvelamento della struttura di classe della società nelle mani degli intellettuali dall’altra, Gramsci insista sul carattere pedagogico della funzione di questi ultimi. Funzione pedagogica che ritiene indispensabile ai fini della ...

Giovanni Arrighi e Eric J. Hobsbawn tra politica e relazioni internazionali

di: Giuseppe Cascione

Negli anni Novanta per la prima volta l'identità del Novecento è diventata un oggetto di studio che poteva giovarsi dell'analisi retrospettiva. Il 1994 può esser considerato l'anno fondativo di questo dibattito: in quell'anno infatti vennero pubblicate due opere molto diverse tra loro, eppure accomunate dal tentativo di fare i conti con il Novecento interrogandosi sull'eredità che esso lasciava negli anni in cui si accingeva a congedarsi definitivamente. Si tratta de Il secolo breve di Eric Hobsbawm e de Il lungo XX secolo di Giovanni Arrighi. Tanti sono gli elementi che differenziano i due volumi e i rispettivi autori. Oltre alle numerose diversità metodologiche, sin dai titoli risalta la differente interpretazione ...

Democrazia e capitalismo finanziario in una Europa in crisi

di: Giuseppe Cascione

Indagare sulle conseguenze della crisi economica che dal 2008 perdura a tutt’oggi, significa indagare sulla parallela crisi della forma democratica occidentale. Democrazia e capitalismo nascono quasi parallelamente[1], soprattutto nell’accezione che se ne dà in Europa, cioè l’una è la forma politica che più d’ogni altra parrebbe adattarsi alla struttura economica capitalistica. Almeno, questo è quanto risulta da una, anche sommaria, ricognizione della storia economia e politica dell’Occidente negli ultimi tre secoli[2]. Dando per scontato questo primo elemento, dunque, il problema su cui focalizzare l’attenzione è il modo in cui le trasformazioni della struttura economica condizionano le trasformazioni della forma politica, ma soprattutto il modo in cui la crisi economica produce una ...

Le democrazie balcaniche in transizione

di: Luciano Monzali

È opinione comune tra i politologi, che la crisi di sistema che caratterizza gran parte delle sovranità occidentali, si configuri come una crisi della democrazia. Proprio per questo motivo si comincia a rivedere le teorie che fino ad ora hanno dettato le condizioni tassonomiche relative ai requisiti minimi con cui misurare non solo l’esistenza di una forma di governo autenticamente democratico, ma anche il suo livello qualitativo. Tuttavia, ci sembra inutile, in questa sede, enumerare la varietà di approcci al problema della misurazione dello stato di salute delle democrazie occidentali, più utile sembra, semmai, indagare sui processi di formazione delle ...

In questo numero



Amicizia, arte e politica nella biografia del Doceno

di: Emilie Passignat

Santissima cosa adunque è l’amistà, e non solamente di singular reverenzia degna ma d’essere con perpetua laude commendata, sì come discretissima madre di magnificenzia e d’onestà, sorella di gratitudine e ...

Vasari’s Aretine Gonfalone as an Exposition on Style

di: Deborah H. Cibelli

Giorgio Vasari’s (1511–1574) paintings of the Trinity and Three Angels Appearing to Abraham in the Plain of Marme (Figs. 1 and 2), which functioned as two sides of a gonfalone ...

Lavinia Fontana’s Pallade Ignuda

di: Stefania Vai

For centuries, generations of scholars have been fascinated by the enigmatic Nude Pallas created by Lavinia Fontana (1552–1614), who depicted one of the most sensual representations of Minerva in two ...

Dante Gabriel Rossetti’s Lady Lilith and Related Poems: Legends, Sources, Meanings

di: D. M. R. Bentley

For a great many years, Dante Gabriel Rossetti’s Lady Lilith (1864–1868; see Fig. 1 and 1872–1873; see Fig. 2) has elicited widespread agreement on at least three counts: Rossetti’s substitution of Alexa ...

Edward Burne-Jones’s The Hours: “Laps of Time”

di: Liana De Girolami Cheney

When writing to the poetess Eleanor Lady Leighton Warren (1841–1914), Edward Burne-Jones (1833–1898) commented about his accomplishment in completing The Hours: I have been working very hard in spite of all things, and I ...

Cultural Politics in the United States Capitol: The Case of Constantino Brumidi (1805–1880)

di: Patricia Likos Ricci

“When the query is propounded: What is Nationality in Art? We are not readily answered,” the Cosmopolitan Art Journal noted in 1857. The hills, and valleys, and cities, and ships, are all ...

“Sepellire imorti poueri et miserabili”: La Settima opera di carità e la Misericordia fiorentina nei suoi primi anni di formazione

di: William R. Levin

Il cronista Matteo Villani - dopo aver riassunto le donazioni operate da parte della famosa Compagnia della Madonna di Orsanmichele di una ricchezza immensa finalizzata alla distribuzione ai poveri aumentati ...

The Remarkable Tomb of Abbot Meli

di: Ellen L. Longsworth

There is only one central issue in art history, it seems to me, and that is to try to understand, in as many ways as possible, how it is that ...

Plague Redux: Santa Rosalia’s Protean Iconography

di: Tina Waldeier Bizzarro

Works of art always spring from those who have faced the danger, gone to the very end of an experience, to the point beyond which no human being can go. ...

Open Secrets: Allah’s Presence in Mantegna’s San Zeno Altarpiece

di: Brian D. Steele

Andrea Mantegna’s pseudo-Arabic and Pseudo-Kufic motifs, like those of other Italian painters, are usually said to have no meaning other than to evoke associations with the geographical region of Early ...

Raphael and the Paragone: From Parnassus to the Plague

di: Charles Burroughs

If sounds unheard are sweeter, few sounds could be sweeter than those played by Apollo in Raphael’s painting Mount Parnassus in the Stanza della Segnatura, Pope Julius II’s study in ...

The Roman Liturgy, Michelangelo, and Vittoria Colonna: A Moment of Orthodoxy, at San Silvestro, with Fra Ambrogio Catarino Politi

di: Lynette M.F. Bosch

Within the decade that followed Martin Luther’s excommunication by Pope Leo X on January, 1521,[1] it became clear to Europe’s Christians that the disruption of the Catholic Church’s hegemony over Christianity was to ...